28 Novembre 2019

"Lotta e sorridi": quando combattere fa rima con accettare

scritto da

    Ci sono libri che arrivano al momento giusto, proprio quando hanno qualcosa da dirti. E sono quelli che non dimentichi, che segnano delle piccole (grandi) svolte interiori. O che aggiungono mattoncino a mattoncino nella propria personalissima costruzione interiore. "Lotta e sorridi" di Francesca Fedeli è uscito nel 2015 ma è appena stato pubblicato in versione audiolibro. Perfetto per me. Mi aspettavo un racconto, il racconto dell'ictus che ha colpito il bimbo di Francesca quando era ancora nella pancia o durante il parto e delle reazioni che questo evento aveva provocato in Francesca e nella sua vita, in quella del suo...

25 Ottobre 2017

Nasce al Gaslini il primo Centro Stroke neonatale e pediatrico in Italia

scritto da

    Dici ictus e pensi a una persona anziana. Parli di ictus e difficilmente accosti il pensiero a un bambino. Esiste però un ictus che colpisce i neonati, addirittura i feti durante la gestazione, e i bambini. Inizia da queste parole una lunga intervista con il dott. Luca Ramenghi (direttore patologia neonatale) e la dott.ssa Marta Bertamino (medico dell’unità emostasi e trombosi), due medici dell’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova che fanno parte dell’equipe multidisciplinare del primo Centro Stroke neonatale e pediatrico in Italia per la diagnosi, la ricerca e l’assistenza a neonati e bambini sulla patologia...

23 Febbraio 2017

Chi non vorrebbe essere un changemaker?

scritto da

La tentazione è forte. Chi non vorrebbe cambiare il mondo, diventando un imprenditore sociale con l’ambizione di trovare soluzioni a problemi da cui governi e istituzioni si sono ritirati? Ad esempio, pensando all’Italia, chi non sarebbe orgoglioso di sconfiggere la ‘ndrangheta con l’economia della legalità o di portare nelle scuole quell’educazione digitale che lo Stato fatica tanto ad attivare? Sembrano missioni impossibili, eppure non è così. Stando alla definizione della Norrsken Foundation, uno dei social impact hub più prestigiosi in Europa, un changemaker è un imprenditore – o chiunque si faccia...

03 Dicembre 2016

La diversità per la signora Maria e per le Nazioni Unite: cose importanti di cui preoccuparsi oggi

scritto da

Una volta una signora mi ha detto che lei ne capiva di diversità perchè faceva giocare le sue figliolette con il cugino Down e un anno le ha persino portate in vacanza in Perù, dove hanno giocato con i bambini di strada. Io non mi arrabbio, ho deciso di investire energie su temi più utili a cambiare lo stato di fatto. E poi chissà, forse 6 anni fa anch’io mi esprimevo così, rincorrevo il quadro, la dirigenza, l’ingresso in quel board, che ne sapevo di bambini diversi. 13 Gennaio 2011: è nato Mario. 23 Gennaio 2011: è nato Mario con la testa rotta. A dieci giorni dalla nascita è entrata nella nostra famiglia la...

09 Maggio 2016

Da professionista del marketing a imprenditrice sociale per mio figlio

scritto da

Due professionisti quarantenni di Milano, Francesca e Roberto. Un bimbo cercato a lungo. Una gravidanza complessa. La gioia della nascita il 13 gennaio 2011. Test neonatali perfetti e poi, dopo dieci giorni, la scoperta che il piccolo Mario ha avuto un ictus, con conseguente paresi del lato sinistro del corpo. E il verdetto: Mario non camminerà e non parlerà mai. "E' l'inizio di un tunnel nero", racconta Francesca Fedeli, mamma di Mario. "Solo che poi, quando vedi tuo figlio triste negli occhi perché legge la tristezza nei tuoi, rivoluzionare il tuo punto di vista è l'unica opzione possibile". Francesca lascia il suo lavoro nel...