11 Ottobre 2018

Alba, torna l'appuntamento con la cultura internazionale tra Patty Smith e Lynn Davis

scritto da

Passeggiare per il borgo di Alba e sentire parlare diverse lingue straniere è un piccolo-grande miracolo del turismo eno-gastronomico e culturale reso possibile dalla visione (e dagli investimenti) di diversi operatori delle Langhe tra cui spicca il Gruppo Ceretto. L’ambizione di Bruno e Marcello - figli del fondatore Riccardo, che avviò l’azienda vitivinicola nel 1937 - di replicare l'esempio della Borgogna, dove hanno saputo trasformare la ricchezza territoriale in un gioiello di attrazione internazionale, ha fatto la differenza. Se fino a 20 anni fa le Langhe erano sconosciute, oggi sono un brand dell’eccellenza del made in...

15 Maggio 2017

Deepti Sharma Kapur: essere una giovane imprenditrice di food&tech a New York

scritto da

Vi è mai capitato di avere un'epifania mentre siete in fila, in attesa che venga il vostro turno? A Deepti Sharma Kapur sì. Così è iniziata l'avventura imprenditoriale che l'ha portata a fondare Foodtoeat.com, una piattaforma web dove ordinare cibo da ristoranti, chioschi e foodtruck di New York, molti dei quali gestiti da persone immigrate che hanno iniziato la loro attività con pochi fondi a disposizione. Oggi Deepti Sharma è una imprenditrice, segnalata anche nella lista dei "30 under 30" di Forbes, e tra gli speaker internazionali chiamati a raccontare la propria storia al summit “Seeds&Chips” che si è tenuto a Milano...

24 Aprile 2017

Millennials: gastrofighetti o consumatori consapevoli?

scritto da

"Siamo quello che mangiamo". Un precetto saggio. E sempre attuale, stando alle scelte alimentari dei Millennials, i consumatori nati tra il 1980 e il 2000. I ragazzi di oggi dimostrano di avere una consapevolezza e un’attenzione al cibo molto alta. Sostenibilità, alimenti locali, opzioni sane e un prezzo giusto guidano le scelte di acquisto. Locale vuol dire affidabile, e quindi per estensione anche salutare. Marco ha 30 anni, vive a Torino ed è molto attento quando va a fare la spesa al supermercato: "in genere controllo la scadenza e la provenienza. Cerco di comprare materie prime e nonostante ciò  è difficile trovare cose...

12 Aprile 2016

Perché le donne cucinano e gli uomini diventano chef?

scritto da

"Capita che durante gli eventi organizzati per l'associazione dica vi faccio una pasta, ma di solito raccolgo un coro di no quasi sempre unanime da parte degli associati". Sonia Re, 40 anni, è dal 2013 direttore generale dell'Associazione Professionale Cuochi Italiani. "Ho l'unico ruolo in cui non si richiede di essere cuoco, e forse questo spiega un po' di diffidenza", scherza. Dopo la Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari presso la Facoltà di Agraria di Milano, nel 2002, Sonia è entrata in APCI per uno stage.  Oggi, oltre ad essere direttore generale, è anche Team Manager del Team Italia – Squadra Nazionale Italiana APCI di...

23 Febbraio 2016

Anna Prandoni (Accademia Gualtiero Marchesi): "Più cibo, meno food. E imparate a usare i social"

scritto da

Ci sono le foodblogger e gli chef da realityshow. E poi c'è Anna Prandoni, da giugno 2015 direttore dell'Accademia Gualtiero Marchesi. "Una chiamata che ha sbaragliato i miei progetti di anno sabbatico, ma il sogno doveva diventare realtà". Con il suo manifesto più cibo meno food, questa ragazza di quarant'anni risale la corrente con la tenacia del salmone con cui - insieme a robiola e pepe rosa - farcisce le sue lasagne sprint. E ripropone il senso antico del cibo come nutrimento, facendosi largo tra foodies e Masterchef. "Dobbiamo rispetto a quello che mangiamo - dice - e troppa spettacolarizzazione ci fa...

19 Febbraio 2016

Troppo qualificata per la moda? E io avvio una startup nel food

scritto da

“Dopo l'ennesimo no a un colloquio perché mi ritenevano troppo qualificata, ho deciso di investire in qualcosa di mio. E da fashion designer ho reso glamour il truck food”. Monica Cabras ha inaugurato a giugno del 2015 El Caminante, un ristorante su ruote e itinerante a Milano, che propone cucina fusion a base di arepas, focaccine di mais bianco originarie del Venezuela. E si è reinventata da zero. Poco più di quarant’anni, una vita professionale precedente in tutt'altro settore, una nuova azienda in fase di avvio, Monica rispecchia fedelmente il profilo tipico dello startupper italiano, che per il 66 per cento ha una...