12 Gennaio 2020

Avvocatura, quel freno tirato sulla carriera delle donne

scritto da

        Nel mondo obliquo del gender gap declinato in tutte le salse, dall'accesso al mondo del lavoro passando per le differenze di retribuzione e per finire alle opportunità di carriera,  le professioniste non fanno eccezione. Partono numericamente in minoranza nel percorso di lavoro e "corrono" con piombi pesanti ai piedi. Chi arriva al top degli studi è una mosca bianca. Parte da qui, da chi ce l'ha fatta a infrangere il soffitto di cristallo l'inchiesta del Sole24Ore del Lunedì (in edicola il 13 gennaio) sulla diversity applicata al mondo degli studi legali. Con sei protagoniste di tutto rispetto, al top tra...

02 Novembre 2019

Perché non sei una role model se ti lasci chiamare come un maschio

scritto da

      Chi si preoccupa di uguaglianza di genere è sempre più convinto che una delle chiavi di volta sia la presentazione di role model alle bambine e alle ragazze. E’ il filone delle “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, delle numerose iniziative di mentoring avviate da aziende e associazioni, della ricerca sempre più spasmodica di donne da mettere sui palchi e nei giornali. Donne eccezionali. Donne che ce l’hanno fatta, dimostrando così a tutte le altre che “è possibile”. Poi però queste donne, o molte di loro, lasciano che la propria professione venga declinata al maschile. Sono professori...

12 Marzo 2018

Più donne non significa più parità: il caso delle avvocate e la sfida di AslaWomen

scritto da

    In Italia un avvocato su due è donna. E il loro numero sembra destinato a crescere visto che, come attesta la Cassa forense, dal 1981 a oggi il numero delle professioniste è aumentato in modo costante. Nel 1981 le donne che esercitavano la professione in Italia erano solamente il 7%, ma a partire dagli anni '90 il loro numero è passato al 15%, per poi crescere nuovamente fino ad arrivare al 21% nel 1995, al 30% nel 2001, al 36% nel 2005 e raggiungere il picco del 48% nel 2016.  Non solo. Attualmente in alcune regioni del centro Nord nelle fasce più giovani (26 – 34 anni), il numero di avvocate è persino...

28 Aprile 2017

Le professioni hanno un genere?

scritto da

"Le posso chiedere di chiamarmi ministra?". La ministra Valeria Fedeli ha apostrofato un giornalista con queste parole durante una conferenza stampa. Nel servizio delle Iene con Laura Boldrini, quest'ultima riprende più volte l'intervistatrice chiedendo di essere chiamata   "La presidente" e non "Il presidente". Sono solo due esempi di come donne con cariche pubbliche cercano di affermare una nuova consuetudine. Che, per altro, è anche "certificata" come corretta dall'Accademia della Crusca, che spiega così le resistenze di fronte all'uso di declinazioni al femminile di certe professioni: "Qual è la ragione di questo...