Hebe Muñoz

Mi chiamo Hebe Munoz, sono italo-venezuelana, da 12 anni residente in Italia. Sono mamma, figlia, sorella, compagna, professoressa in lingue, impiegata e poeta. Ho viaggiato continenti e anime scrivendo sin da piccola, delle mie impressioni e delle mie certezze, sempre nel rispetto e nella difesa della Parola, dei diritti umani e dei principi più elevati dell'essere umano. Ha scritto i libri “Pegasa. Rinata dalle Acque” e “Escuderos de la Libertad”.
11 Febbraio 2019

Venezuela, non mancano le catene umane dentro e fuori dal Paese

    Parlare di ciò che si prova sulla pelle quando, come madre, come figlia, come sorella, come amica, come poeta e come cittadina italo venezuelana, vedi che il Paese dove sei nata si sgretola precipitando verso il fallimento più assoluto, è doloroso. Non si può immaginare il senso di impotenza che i venezuelani hanno vissuto in questi ultimi anni. Un senso di impotenza che fa soffrire e scatena una solitudine interiore che quasi immobilizza anche nei comportamenti e nelle consuetudini di vita. Sradicando tradizioni popolari e intaccando amicizie e parentele. I pensionati di lavori più modesti stanno anche peggio....