Emilio Casalini

10 Febbraio 2020

Dove va l'Italia? Che si abbia paura del futuro?

      C'è una parola che tutti dovrebbero conoscere ed è “singularity”. Utilizzata nel campo della tecnologia indica un momento in cui il progresso è talmente veloce che l'uomo perde la capacità di prevederlo. Troppo veloce il cambiamento per controllarlo. Fa paura ed è nel nostro futuro prossimo. Uno dei possibili futuri. Soprattutto se decliniamo questo termine e questo concetto nel mondo del lavoro perché significa che oggi non sappiamo quale sarà l'impatto delle intelligenze artificiali sull'occupazione dei prossimi anni. Tante ipotesi, pochissime certezze. La quarta rivoluzione industriale è già...