Alley Oop


L’altra metà del Sole

19 Ottobre 2018

Storia di Louisa May Alcott, la penna che scrisse 150 anni fa "Piccole donne"

scritto da

      Una ragazza scrive frenetica su fogli di carta. Indossa un vecchio spolverino di lana nera sul quale pulisce di tanto in tanto il pennino. Sul capo un berretto ornato da un bel nastro rosso che le trattiene i lunghi capelli. Come scrivania usa una vecchia cucina di ferro che ha sistemato in soffitta. È immersa nel vortice della scrittura, una passione che la assorbe in maniera totalizzante. Scrive, scrive senza sosta insensibile alla fame, alle preoccupazioni, al cattivo tempo, immersa nel suo mondo immaginario e meraviglioso. I suoi occhi sono chini sui fogli, ma sprizzano bagliori di felicità. È la penna di Louisa...

19 Ottobre 2018

Il futuro che in Italia non c'è

scritto da

      Arriverà velocemente un momento in cui ci guarderemo intorno e saremo soli. Il solo Paese in Europa a (far finta di) non aver capito che la società e la famiglia sono cambiate. Il solo Paese in Europa a continuare a parlare di figli solo alle donne. Il solo Paese in Europa a non saper immaginare che i Millennial – maschi e femmine - i figli li vogliono vivere insieme al lavoro e a tanto altro. Il solo Paese in cui la generazione X, invece di spingere per andare avanti, si è fatta tirare indietro su tutto: diritti umani, parità, famiglia, sogni, futuro. Negli altri Paesi, anche in quelli più simili a noi per...

18 Ottobre 2018

Ubuntu: al Muba la solidarietà spiegata col design

scritto da

    “Translating war into peace”: una colomba, sospesa nel vuoto, tra utopia e ironia, toglie la “a” alla parola war per portarla verso la parola peace. Si tratta di un’opera di Armando Milani, un poster realizzato per le Nazioni Unite nel 2003 e divenuto ormai un’icona per gli amanti del graphic design. “Ciò che amo della grafica è la sua immediatezza, il modo diretto in cui porta un significato”, spiega Milani, uno dei maestri di questa forma di comunicazione visiva, che ha fatto dell’immediatezza la sua cifra stilistica, e del contenuto etico il supporto di ogni progetto artistico.     “Ubuntu – I...

18 Ottobre 2018

Siamo proprio sicuri che "prima gli italiani" ci convenga?

scritto da

    Io vivo da così tanto accanto a gente di tutti i colori che non riesco neanche più a ricordarmi come fosse prima. Alle medie avevamo in classe un solo ragazzo di origine straniera, John Colombo si chiamava. Se ne stava sempre zitto, come fosse finito lì per una qualche forma di stregoneria. Era indiano ed era stato adottato. Ci guardava come dei marziani e noi facevamo lo stesso con lui. Parlava italiano a fatica e in più era schivo di suo. A volte è persino uscito con noi o è venuto a giocare a calcio, anche se era una pippa di proporzioni cosmiche. Credo abbia fatto non più di un paio di sorrisi e biascicato un paio...

18 Ottobre 2018

"Non meno che perfetti": quando il perfezionismo rende i bambini infelici

scritto da

Elena è un bambina di otto anni, bravissima a scuola. Tuttavia, racconta la mamma, fin da quando è piccola se non riesce subito in qualcosa si innervosisce moltissimo: se un calcolo non torna, una frase non è scritta bene o se qualcosa le sembra imperfetto, strappa, cancella e ricomincia da capo. Passa un tempo infinito a guardare e riguardare quello che ha scritto, attenta ai minimi dettagli, con atteggiamento dubbioso e ostinatamente ipercritico. Quando fanno i compiti insieme, la mamma inizialmente le dice di non preoccuparsi, la incoraggia ad andare avanti, ma alla fine anche lei si arrabbia e le serate si concludono tra...

17 Ottobre 2018

Tre cose che fanno di te un pessimo padre

scritto da

        Sara ha 11 anni, una ragazzina come tante e diversa da tutte. Ama i cavalli e gioisce quando respira la terra del campo d’equitazione. Il suo maneggio è lontano dalla città, ma ha grandi camerate, una cucina e quindi organizza fine settimana d'immersione totale e, d’estate, anche intere settimane. Al termine di uno dei fine settimana, il più tiepido d’ottobre, Sara è triste perché non ha voglia di lasciare le compagne, i cavalli e quel posto lì. Triste come le ragazzine sanno essere, silenziose e uggiose, una promessa di adolescenza. Arrivano i genitori. Il padre mostra un interesse lasco per le cose...

17 Ottobre 2018

Università, il direttore della Normale: "Non è possibile promuovere donne"

scritto da

    Vincere il Nobel da professoressa associata e non ordinaria. E' successo a Donna Strickland, premio Nobel per la fisica proprio quest'anno. Il valore della scienziata è riconosciuto a livello internazionale ma non nel suo ateneo. Solo un caso eclatante di quello che succede nelle università. Basta dare un occhio ai dati italiani:le donne sono il 58 per cento dei laureati, il 52 per cento dei dottori di ricerca, il 42 per cento dei ricercatori, il 36 per cento dei professori associati e solo il 23 per cento degli ordinari. Insomma, una piramide che in qualche modo va spiegata. Ci ha provato oggi il direttore della Normale...

17 Ottobre 2018

La giurista Fernanda Contri: "Nel Ddl Pillon bambini come pacchi, non soggetti di diritto"

scritto da

      «Dietro il disegno di legge 735 presentato al Senato si sente la mano di qualcuno che non solo vuole ottenere qualcosa che non ha mai avuto, ma vuole anche rivendicare un ruolo. Il disegno di legge sembra preoccuparsi di riorganizzare la vita di madre e padre, senza curarsi dei diritti dei minori. Data questa filosofia complessiva, non ci sono margini per migliorarlo. E presenta profili a rischio di incostituzionalità».     Fernanda Contri è dura con il Ddl Pillon. E il suo parere pesa. È stata la prima giudice costituzionale nella storia della Repubblica, componente del Consiglio superiore della magistratura,...

17 Ottobre 2018

Voglio andare a vivere in campagna: quando il business verde si tinge di rosa

scritto da

Lunedì si è celebrata la Giornata internazionale dedicata alle donne rurali. In Italia, se ne contano parecchie di donne nella campagna. Secondo la Confagricoltura, rappresentano il 29% dell’imprenditoria rurale. Secondo la Coldiretti, invece, in Italia più di un’azienda agricola su 4 è guidata da donne, con il 45% delle circa 215mila imprese in rosa che si concentra al Sud, dalla Sicilia alla Puglia, dalla Calabria alla Campania, dalla Basilicata al Molise. Ma chi sono, queste donne italiane dell’agricoltura? Una buona parte sono giovani: il 25% delle aziende femminili è guidata da under 35 che hanno puntato sull’uso...

16 Ottobre 2018

Figc al Quirinale: applausi alle calciatrici, Ceferin indica la strada alla nuova dirigenza

scritto da

      Ha aperto e concluso il suo intervento citando lo sport femminile. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia che si è svolta al Quirinale per i 120 anni della Federazione Italiana Giuoco Calcio, Non ha perso l’occasione per celebrare le atlete azzurre. Prima i complimenti per la nazionale di calcio che si è qualificata per un Mondiale dopo un’assenza di vent’anni, poi in conclusione l’augurio alla nazionale di pallavolo impegnata nelle fasi finali di un altro Campionato del Mondo in Giappone. A sorprendere il presidente della Repubblica sono state soprattutto le parole di Sara...