18 Febbraio 2021

Storie di figli diversi dai genitori

scritto da

      Un figlio è il prodotto di due genitori. Non sempre però i genitori somigliano al proprio figlio. Il colore della pelle nel caso di un figlio di coppia mista, i gusti sessuali nel caso di un figlio omosessuale, la disabilità in quello di genitori normodotati. E’ da queste considerazioni che ho deciso di dar vita al progetto Figli ≠ Genitori, Raccolta di storie di figli del presente, Guida al genitore del futuro. Sono Lidia Carew, ballerina professionista, performer e attrice e da novembre sono diventata mamma di Cesare, anche lui un "figlio nel mezzo" come li definisco io. Cesare ha mamma nera e papà...

27 Luglio 2020

Figli di mezzo, un progetto per coloro che cercano le radici di ciò che sono

scritto da

    L’attesa di un figlio è inevitabilmente accompagnata da domande, dubbi e aspettative dei futuri genitori. Avrà occhi azzurri come il papà? Sarà un brillante matematico come la mamma? Ma i punti interrogativi sono molti e riguardano quegli aspetti imprevedibili che, spesso, colgono i genitori impreparati. Inizia quindi un cammino familiare condiviso con quelli che la performer Lidia Carew ha definito “figli in mezzo”. Chi sono i "figli in mezzo"? Sono figli diversi dai genitori nel colore della pelle, nell’orientamento sessuale, nelle abilità o disabilità. Un figlio mulatto non è bianco e non è nero, come...

12 Febbraio 2020

Danza, un progetto per supportare il talento, quello che gli altri non vedono

scritto da

      Mi chiamo Lidia e ho 30 anni. Sono nata e cresciuta a Palmanova, in Friuli. Mi è stato raccontato da mia nonna Lidia, (da cui ho preso il nome), che quando ero bambina mia mamma, Maria Rosaria per tutti Rosy, mi portò in chiesa per essere battezzata con indosso un abitino di seta bianca e taffettà con delle calzette in tinta e delle scarpette di pelle, esattamente come ogni altra bambina italiana il giorno del suo battesimo, così come la nostra tradizione richiede e come io farò con i miei bambini in futuro. Mi ricordo la domenica mattina quando ero piccola, quando mia nonna mi svegliava, obbligandomi a uscire...