28 Novembre 2019

Daniela Fatarella (Save the children): "In Italia troppi bambini in povertà"

scritto da

      Aumento della povertà, dispersione scolastica, povertà educativa. Il panorama italiano visto con gli occhi dei bambini è fatto di tante parti grigie e molte nere. "Il mondo non è a misura di bambino", osserva Daniela Fatarella, nuova direttrice generale di Save the children in Italia dal prossimo 1 gennaio. La prima volta di una donna al vertice dell'associazione nel nostro Paese. Oggi, per altro, Save the children sarà alla Fondazione Feltrinelli per l’evento “Investire nei diritti dell’infanzia crea valore”, un’iniziativa organizzata nell’ambito delle celebrazioni dei 30 anni della Convenzione sui...

24 Novembre 2017

L'università in Germania è a misura di mamma (e papà)

scritto da

    Hanna ha 30 anni, un bimbo di 3 ed è una studentessa universitaria. Di fronte all’aula in cui si terrà il seminario, Hanna aspetta paziente che il compagno arrivi a prendere il figlio per consentirle di seguire la lezione in tranquillità. Ma il papà tarda ad arrivare e ormai gli altri studenti stanno prendendo posto ai banchi. Anziché rimanere fuori ad attendere, mamma e figlio si accomodano in aula su invito del professore, che si procura una manciata di pennarelli colorati per il bimbo e stabilisce che oggi utilizzerà soltanto metà della lavagna per le sue spiegazioni. L’altra metà sarà per il giovane ospite,...

30 Settembre 2016

A conti fatti, davvero gli asili nido risolverebbero tutti i problemi?

scritto da

Non c'è convegno sulle donne in cui, prima o poi, qualcuno pronuncia le fatidiche parole: ASILI NIDO. Sembra che la formula possa essere anche magica e in molti pensano che la soluzione stia tutta lì. Che siano pubblici, privati o aziendali, purché ci siano e garantiscano la maggior copertura possibile. D'altra parte che in Italia la copertura dei servizi all'infanzia sotto i 3 anni sia scarsa lo dicono i numeri. Solo il 25% dei bambini sotto i tre anni frequentano un nido, contro un obiettivo europeo, fissato in occasione del Consiglio Europeo di Barcellona del 2002, di arrivare almeno al 33% entro il 2010. Di fatto, però, in Europa...