12 Settembre 2018

#backtofamily, l’era dei ministri che lasciano per ragioni di famiglia

scritto da

Siamo stati tutti colpiti, in questi giorni, dalla vicenda personale dell’ex ministro per lo Sviluppo economico Carlo Calenda. Era tra i favoriti nella corsa alla (ambita?) poltrona di segretario del Partito Democratico, quando all’improvviso è uscito dai radar: la leucemia della moglie è tornata, e lui ha scelto di fare un passo indietro per occuparsi dei figli. Il gesto di Calenda non è un gesto isolato. Nella compagine del governo conservatore che guida la Norvegia - e che per inciso è guidato da una donna premier - si sono appena verificate due defezioni. Due ministri hanno abbandonato la poltrona per tornare in...

17 Novembre 2016

Franca Audisio: "Fare impresa vuol dire fare politica"

scritto da

Da un’elegante signora agée torinese, imprenditrice di prestigio, nominata Cavaliere del lavoro nel 2014, non ti aspetteresti parole così dirompenti. Eppure, Franca Audisio Rangoni, presidente della Dual Sanitaly, non ha peli sulla lingua: «Sono d’accordo con chi sostiene che la Clinton non ha conquistato il popolo americano, e in particolar modo le donne, anche perché ha privilegiato l’aggressività rispetto alla femminilità. Dobbiamo ricordarci che noi donne abbiamo una visione diversa del mondo e non vinceremo mai cercando di adeguarla all’ottica maschile». Lei ne sa qualcosa. L’azienda che dirige, fondata dal padre nel...

18 Luglio 2016

Le imprese femminili puntano sempre più sul digitale. E le startupper aumentano.

scritto da

Sono un milione e 300mila, rappresentano oltre un quinto dell’imprenditoria italiana, sono aumentate malgrado la crisi, danno lavoro a oltre 3 milioni di persone. E’ la fotografia delle imprese femminili secondo il 3° Rapporto Nazionale “Impresa in genere”, realizzato nell’ambito della collaborazione tra Unioncamere, Ministero dello Sviluppo Economico e Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le Pari Opportunità. Principale fonte dell’indagine è il Registro delle imprese delle Camere di commercio. Tra il 2010 e il 2015, le imprese femminili in più sono 35mila. Il loro aumento rappresenta il 65%...