18 Settembre 2018

Influencer, arriva la moda degli avatar più veri del vero

scritto da

      Lil Miquela, frangetta e visino impertinente, influencer di 19 anni con 1,4 milioni di followers su Instagram, ha lanciato una linea di abiti e bijoux, e ha già lavorato per Prada, Diesel, Moncler e Chanel. Noonoouri è la blogger preferita da Dior, diciottenne parigina, già fotografata nel front-row della sfilata insieme alla fashion designer Maria Grazia Chiuri. Margot, Zhi e Shdu, spettacolari modelle di varie etnie, sono le nuove testimonial nella campagna pubblicitaria di Balmain, perché come afferma lo stylist Olivier Rousteing che le ha fortemente volute, "incarnano la bellezza, lo stile rock ed un...

10 Settembre 2018

Perchè Ariana Grande non c’entra con la morte di Mac Miller

scritto da

    La femminista giornalista Mona Eltahawy venerdì sera, dopo che si era diffusa la notizia della morte di Mac Miller, cantante della scena rap americana scomparso a soli 26 anni per sospetta overdose, ha scritto questo tweet: «Le donne e le ragazze devono sapere che non sono responsabili per il benessere degli uomini e dei ragazzi. Troppo spesso, sulle donne grava non solo quello che è chiamato lavoro emotivo (la miriade di compiti che ci accolliamo o che ci sono attribuiti da stereotipi patriarcali e aspettative sociali), ma dobbiamo anche lavorare per salvare gli uomini. Questo non è il nostro lavoro». Faccio un...

04 Settembre 2018

Se la tassa del parroco provoca di più della sposa scollata

scritto da

    Ma fa più scalpore la richiesta di un parroco che richiama ad un abbigliamento più consono alla funzione religiosa o il trend delle spose che si presentano in chiesa con scollature e trasparenze degne di un party in discoteca? Pare che faccia più scalpore Don Cristiano, parroco di Mira (VE), che ha provocatoriamente lanciato la proposta di tassare le spose che si presentano all'altare troppo scollate. In attesa di vedere se il suo invito porterà a qualche risultato, almeno uno lo ha già ottenuto: la sua uscita ha fatto notizia e tiene banco in questa fine estate tra quanti devono andare all'altare. Però, al di...

30 Agosto 2018

Che cosa resta delle nostre vacanze?

scritto da

  Che cosa resta dei nostri viaggi? Immagini nella memoria, probabilmente, ma quale? Quella digitale del nostro smartphone (o macchina fotografica) o la nostra memoria? Vecchie questioni, visto che “specchio dotato di memoria” è un’antica e folgorante definizione della fotografia, che ci dice la sconvolgente novità determinata da questo dispositivo: finalmente, per la prima volta nella storia, era possibile fermare durevolmente su un supporto l’impronta del mondo come nata da sé, senza intervento dell’uomo; serbare la traccia, come appare ai nostri occhi, di qualunque aspetto, oggetto, cosa, luogo, persona...

07 Agosto 2018

La tendenza che fa alzare il sopracciglio

scritto da

    Prendi un'icona del pop con quasi 90 milioni di follower su Twitter, prendi una delle riviste di moda più prestigiose al mondo, prendi la cover del suo numero di settembre (la 'September Issue', la piu importante dell'anno): è la ricetta di Vogue UK in questi giorni in edicola.     In copertina, con uno styling dal forte impatto cromatico, spicca il primo piano di Rihanna: labbra amaranto, ed un paio di sopracciglia finissime, così alte e arcuate da ricordare inevitabilmente le dive degli anni '30. Un beauty look forse estremo, che vuole stupire e catturare l'attenzione e dove, considerando il magazine che lo...

01 Agosto 2018

Gli Incredibili 2, un film per guardarti allo specchio e ridere di te

scritto da

        "Devo trovare il modo di riuscire, così che anche lei possa riuscire". La sfida di Bob Pass (alias Mister Incredible) questa volta non è trovare il punto debole del cattivo di turno per poterlo sconfiggere insieme alla compagna di vita e di giustizia, Helen Parr alias Elastigirl. Questa volta il caro supereroe dalla forza incredibile dovrà usare la testa e cercare di venire a capo di una situazione ben più complessa: le crisi adolescenziali di Violetta con tanto di innamoramento non corrisposto (tagliamo corto e diciamola così!), le difficoltà scolastiche di Dash alle prese con nuovi metodi matematici, e...

01 Agosto 2018

Hollywood matrigna: ecco dieci numeri che spiegano perché

scritto da

Prendete gli ultimi dieci anni di produzione hollywoodiana. Per ciascuno di questi anni, prendete i 100 film più visti al botteghino. Sapete qual è la percentuale di quelli politically correct? Dei film, cioè, che trattano le donne in maniera paritaria. Solo il 13%. La settima arte è matrigna. Il cinema non vuole bene alle donne. L’Annenberg School for Communication and Journalism dell’Università della California del Sud lo dimostra con una trentina di pagine fitte di numeri. Qui ne scegliamo dieci. 1) Su un totale di 1.223 registi che hanno diretto i principali film nel decennio 2007-2017, solo 43 sono femmine. E di...

16 Luglio 2018

30 anni: istruzioni per l'uso

scritto da

    I 30 anni dovrebbe essere il decennio dell'assestamento. Se a 20 anni si hanno molti sogni e l'illusione di avere tutto il tempo necessario per realizzarli. A 30 i piedi tornano a terra. Ci si concentra su uno o due obiettivi e si lavora davvero per realizzarli. Si accetta che non si può fare tutto, perché ci vuole tanto sacrificio per ottenere qualcosa di speciale nella vita. Con quel numero tondo però, le 30 candeline sono una scadenza importante, anche per molti giovani che ancora stanno cercando la loro strada. Come affrontare la situazione in cui arrivati a questo punto della vita non si è dove si pensa di dovere...

06 Luglio 2018

Le parole di Papa Francesco nel docufilm del regista tedesco Wim Wenders

scritto da

    “Se la sente di fare un film su Francesco?”: così sembra che Dario Viganò, l’ex direttore del Centro Televisivo Vaticano, si sia rivolto al celebre regista tedesco Wim Wenders per commissionargli un film nientemeno che su Jorge Mario Bergoglio, meglio noto come Papa Francesco. C’è da immaginarsi che Viganò abbia apprezzato i magistrali ritratti cinematografici del fotografo brasiliano Sebastião Salgado e della coreografa tedesca Pina Bausch ad opera di Wenders, prova tangibile dell’abilità del regista nel valorizzare i suoi protagonisti. E così quattro anni dopo Il sale della terra e sette anni dopo Pina,...

27 Giugno 2018

Niente fronzoli a 40 anni? Non facciamone una questione di età

scritto da

    A 40 anni le donne non dovrebbero più indossare fiocchi e fronzoli. A dichiaralo è Alexandra Shulman, ex direttrice di Vogue UK, in un'intervista a The Guardian, citando a mo' di riferimento l'abito da sposa della Principessa Diana. Certo, quelli erano i vaporosi anni '80, e quello doveva essere (e lo è stato) l'abito da sposa per eccellenza. Difficile immaginare la donna di oggi agghindata in stile bomboniera, risulterebbe sicuramente decontestualizzata e poco credibile. Shulman non è la sola a scagliarsi contro i famigerati 40. Permeate di altrettanto rigore, compaiono ciclicamente sul web interviste a famosi...