07 Dicembre 2018

Potremo lavorare fino al giorno del parto: giusto o sbagliato?

scritto da

    Questa finanziaria ha messo le mani sul congedo di maternità. Nessuno aveva osato farlo per decenni.  L’Italia ha uno dei congedi di maternità più datati e protettivi d’Europa. Ho scritto datato per non scrivere “antico”, ma mi rendo conto che sembra comunque un giudizio di merito, mentre vorrei provare a non emettere giudizi (per ora). Il congedo di maternità italiano ha 47 anni: nella sua formula attuale è stato scritto nel 1971. Da allora è rimasto di 5 mesi obbligatori: unica varianza consentita quella di scegliere se farne uno oppure due prima del parto. Ma quattro settimane di congedo prima del...

06 Dicembre 2018

Un Natale a due velocità per le famiglie italiane

scritto da

    Luci alle finestre, abeti che spuntano fuori dai ripostigli per essere vestiti a festa, nastrini e fiocchi. I segnali ci sono tutti: il Natale sta arrivando e i più attenti sono già alle prese con liste dei desideri, menù delle feste e regali. Una delle prime regole del Natale è badare poco al portafoglio e per festeggiare  quest'anno in Italia si spenderanno in media 541€ a famiglia, una cifra superiore rispetto a quella europea (456€) e anche rispetto ai 527€ di Natale 2017. Più di noi spenderanno solo Regno Unito, Spagna e Austria. I dati emergono dalla nuova edizione della Deloitte Xmas Survey che ha...

28 Novembre 2018

State crescendo vostro figlio come un "maschio tossico"?

scritto da

      Fatherly è un news brand statunitense che si occupa di nuova genitorialità. Può piacere oppure no: Ma non gli si può non riconoscere la capacità di individuare tendenze e incidere sull'opinione del suo pubblico di riferimento, che naturalmente è di uomini con figli. Da qualche mese a questa parte gran parte dello sforzo redazionale è concentrato nel racconto di nuove mascolinità. Ma soprattutto nella denuncia della toxic masculinity, la mascolinità tossica, che poi non è altro che violenza - fisica, emotiva, verbale - per ottenere il dominio del singolo - o più spesso del branco - sull'estraneo che sia di...

26 Novembre 2018

Genitori, figli e tecnologia: Women&Tech inaugura il progetto T-Essere

scritto da

    “Serve un’alleanza di persone perbene per trovare un bilanciamento tra i rischi di un uso improprio del web e le sue opportunità di apprendimento e di allargamento delle conoscenze nelle dieta mediatica dei giovani”.   Lo scorso gennaio Agcom ha presentato alla Camera il “Libro Bianco Media e Minori 2.0”. In quell’occasione il presidente Angelo Cardani faceva queste dichiarazioni. Se la tecnologia offre a tutti noi una lista infinita di opportunità e ricchezza per crescere, evolverci, migliorare sotto svariati punti di vista, è altrettanto vero che l’elenco dei rischi non è stato ancora sufficientemente...

25 Novembre 2018

L'impegno del Governo: "Contro la violenza sulle donne 33 milioni nel 2019 e un fondo per le vittime"

scritto da

Istituire un fondo ad hoc per le donne vittime di violenza e incentivare l'istituzione di strutture di accoglienza per il pronto intervento. Sono tra i progetti del Governo per combattere il fenomeno della violenza maschile sulle donne, come racconta, in un'intervista con Alley Oop, il sottosegretario dalla presidenza del Consiglio, Vincenzo Spadafora, in occasione della Giornata internazionale di oggi. Intanto si va avanti sul Piano antiviolenza 2017-2020 indicando “le azioni concrete e le risorse specifiche con cui finanziarle”. Per il 2019 sono previste risorse, con un taglio leggero del 2,7% rispetto all'anno precedente, ...

25 Novembre 2018

Violenza sulle donne, storia di Martina che è riuscita a salvarsi

scritto da

"La nostra sembrava una bella storia d'amore, una come tante. Certo, da subito lui si era mostrato molto geloso e possessivo. Ma io avevo scambiato i suoi atteggiamenti per attenzione, per cura. 'Mi considera preziosa', pensavo". Martina, un nome di fantasia, ha 36 anni e quando racconta la sua storia di violenza subita dall'uomo che ha scelto, lo fa sorridendo. Perché la sua è una storia di rinascita, di riscoperta di se stessa, del suo valore e delle sue potenzialità. Dopo aver visto l'inferno. O meglio, dopo non averlo voluto vedere come un inferno per troppo tempo, dopo non essere riuscita a chiamare la violenza con il suo...

22 Novembre 2018

Bambini, la formula olandese dell'indipendanza imparata da piccoli

scritto da

    Siamo nel pieno dell’autunno, ma a prescindere da clima e temperature, come ogni mattina butto lo zaino in spalla o nel cestino della bici e via: si parte per scuola e “asilo” dove i miei figli, arrivati alla porta o nel cortile, al massimo mi daranno un abbraccio prima di correre insieme ai loro compagni a iniziare la loro giornata. E con un gran sorrisone. Da quando viviamo in Olanda, forse a partire dall’incontro necessario con i sistemi di cura locali, il tema dell’indipendenza dei bambini anche piccolissimi per la sua particolarità, è diventato ben presto uno degli oggetto di riflessione e argomento di...

15 Novembre 2018

Mamma, papà, potreste mettere giù il cellulare un momento?

scritto da

Si parla tanto dell’uso sempre più precoce e diffuso di smartphone, tablet e pc tra i bambini e gli adolescenti: con toni spesso allarmistici, se ne sottolineano gli effetti sulla capacità di prestare attenzione e di concentrarsi, di essere empatici e di relazionarsi con coetanei, familiari e insegnanti. Si parla meno, se non nei termini del “cattivo esempio”, dell’impatto che un uso eccessivo dei cellulari da parte delle madri e dei padri possa avere sulla genitorialità e dunque sui figli. Una campagna video lanciata qualche giorno fa, che vede come protagonista l’ex milanese imbruttito, affronta questo tema con...

10 Novembre 2018

Quella "diagnosi" di alienazione genitoriale. L'appello a Mattarella: «Proteggete il mio bambino»

scritto da

              Di Flavia Landolfi e Manuela Perrone M. ha solo nove anni, vive a Roma, ama lo sport, è un piccolo genio della matematica. E corre un rischio: in qualsiasi momento, all'uscita da scuola potrebbe trovare ad aspettarlo i carabinieri. Perché M. è un bambino reclamato da entrambi i genitori ex conviventi, talmente reclamato che i giudici potrebbero decidere di sottrarlo alla madre e di collocarlo in una casa famiglia. Questo suggerisce la consulenza tecnica d'ufficio chiesta dai giudici, nonostante i certificati medici che diagnosticano una malattia autoimmune, le rassicurazioni delle maestre che...

07 Novembre 2018

Senza diritto anche al cognome materno l'identità del figlio è monca

scritto da

    Ci sono Paesi dove le donne sono ‘invisibili’ perché vestono il burka, non hanno libertà civili, non hanno possibilità di autodeterminarsi.  E ci sono Paesi, come quelli Occidentali, dove i retaggi della società patriarcale, in larga parte superati, continuano a manifestarsi attraverso segnali più sottili, privazioni meno appariscenti, atteggiamenti meno aggressivi. Ma non per questo meno importanti. Basti pensare alla narrazione che trascura le donne nella storia, nella toponomastica, nei  mass media, e nell’anagrafe.  In questo ambito la trasmissione del cognome della madre ai figli è la battaglia che...