Calcio femminile: Italia-Svezia 1-0, prove di Mondiali

scritto da il 10 Ottobre 2018

italiasvezia2

Sembrava una sfida improba. I precedenti tra Italia e Svezia parlavano di sole tre vittorie azzurre nelle 21 sfide precedentemente disputate tra le due nazionali. Invece, allo stadio Giovanni Zini di Cremona davanti a circa 2000 persone, l’Italia della ct Milena Bertolini ha sconfitto per 1-0 l’undici svedese. Di Daniela Sabatino il gol decisivo, lestissima a ribadire in porta una respinta del portiere su un tiro di Barbara Bonansea.

La nazionale ha fornito na bella prestazione, la squadra è stata molto compatta e aggressiva”, ha dichiarato in conferenza stampa Milena Bertolini, “Abbiamo avuto un pizzico di fortuna ma quando si affronta una delle nazionali più forti al mondo la sorte la porti dalla tua anche con prestazioni come la nostra”.

A fare la differenza l’approccio alla partita delle azzurre. “Rispetto all’ultimo incontro con il Belgio, le ragazze sono arrivate qui con un maggior numero di partite sulle gambe, sia di campionato che di Champions League. Il nostro è un gruppo con una forte motivazione che, spesso, permette di trovare energie nascoste. In questo senso affrontare la Svezia è il massimo”, ha proseguito Bertolini. In campo, infatti, non si è vista quella differenza di fisicità che invece ci si poteva aspettare dal confronto con le svedesi. “Non c’è stata perché la squadra si è mossa bene tatticamente. La nostra nazionale è composta da tre blocchi di giocatrici provenienti dalla Juventus, dal Milan e dalla Fiorentina. Sono ragazze che negli ultimi sei anni sono state sempre insieme, sono amiche e hanno un obiettivo chiaro: fare bene in questa stagione, andare ai Mondiali di Francia al meglio per arrivare dove non so”, ammette la ct.

italiasveziaIl tanto sospirato avvio del campionato italiano ha sicuramente aiutato la prestazione delle calciatrici in maglia azzurra. “Dalle prime partite ho già visto un livello più alto rispetto alle scorse stagioni. Partite come quelle con la Svezia sono amichevoli, c’è ancora un margine di crescita ma rappresentano un grande spot per il calcio femminile. Vorrei però che servissero alle nostre ragazze per convincersi a entrare in campo senza alcun timore reverenziale nei confronti di nessuno”, ha concluso Milena Bertolini. La prossima sfida amichevole dell’Italia, in preparazione dei Mondiali francesi, è in programma il 10 novembre in terra tedesca, contro la fortissima Germania.

italiasvezia5In tribuna a Cremona, a fare il tifo per le compagne di nazionale, c’era anche la capitana Sara Gama costretta a dare forfait per l’incontro con la Svezia ma fiduciosa di poter tornare in campo già sabato 13 ottobre nella finale di SuperCoppa italiana tra Juventus e Fiorentina a La Spezia. Sugli spalti del Zini, la calciatrice ha avuto modo di incontrare anche la campionessa di nuoto paralimpico Monica Boggioni. Le due infatti sono tra le protagoniste della prima edizione di “Donne di Sport”, l’ebook di Alley Oop – Il Sole 24 Ore. È stata Sara Gama a fare gli onori di casa e a presentare Boggioni a Alessandro Costacurta, vice commissario Figc.